Qual è la differenza tra un RSI stocastico e solo un indicatore RSI o stocastico in termini di trading forex?

Answers

05/08/2021
Alcot Weakly

Sia l'indice di forza relativa (RSI) sia l'oscillatore stocastico sono oscillatori del momentum dei prezzi che vengono utilizzati per prevedere le tendenze del mercato. Nonostante i loro obiettivi simili, hanno teorie e metodi sottostanti molto diversi. L'oscillatore stocastico si basa sul presupposto che i prezzi di chiusura dovrebbero chiudersi quasi nella stessa direzione dell'attuale tendenza. L'RSI tiene traccia dei livelli di ipercomprato e ipervenduto misurando la velocità dei movimenti dei prezzi. Più analisti usano l'RSI sull'oscillatore stocastico, ma entrambi sono indicatori tecnici noti e affidabili.

J. Welles Wilder Jr. ha sviluppato l'RSI confrontando i recenti guadagni in un mercato con le recenti perdite. I valori RSI vanno da 0 a 100 e sono tracciati su una linea sotto il grafico dei prezzi. Il punto medio per la linea è 50. Quando il valore dell'RSI tende al di sopra di 70, l'attività sottostante viene considerata ipercomprata. Al contrario, l'attività viene considerata ipervenduta quando l'RSI è inferiore a 30. Gli operatori utilizzano anche l'RSI per identificare le aree di supporto e resistenza, individuare divergenze per possibili inversioni e confermare i segnali provenienti da altri indicatori.

Gli oscillatori stocastici sono stati creati da George Lane. Lane credeva che i prezzi tendessero a avvicinarsi ai massimi nei mercati in rialzo e ai minimi in quelli in ribasso. Come l'RSI, i valori stocastici sono tracciati in un intervallo compreso tra 0 e 100. Esistono condizioni di ipercomprato quando l'oscillatore è superiore a 80 e l'asset è considerato ipervenduto quando i valori sono inferiori a 20. Gli stocastici utilizzano effettivamente due linee (note come linee K e D ) e un'analisi crossover può essere eseguita in base alla relazione tra ciascuno di essi.

In generale, l'RSI è più utile nei mercati di tendenza e gli stocastici sono più utili nei mercati laterali o instabili. L'RSI è stato progettato per misurare la velocità dei movimenti dei prezzi, mentre la formula dell'oscillatore stocastico funziona meglio in intervalli di trading coerenti.

puoi dare un'occhiata a questa potente strategia che si basa sull'azione dei prezzi e sull'indicatore RSI qui: la strategia relativa dell'indice di forza

Sluiter Traube
Direi che lo è. Anche se per sfruttare davvero i suoi contenuti, consiglierei di leggere alcuni materiali macroeconomici per capirli meglio. Il contenuto che ha è piuttosto semplice e facile da capire. Tuttavia, ce n'è molto, quindi potresti prendere in considerazione l'idea di affrontarlo almeno due volte. Tende a parlare piuttosto di alcuni degli argomenti che discute, quindi normalmente...

Lascia la tua risposta